UNA PIACEVOLE SCOPERTA: NERVESA DELLA BATTAGLIA

UNA GIORNATA TRA ANTICHE ABBAZIE, VIGNETI E I LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

Dobbiamo dire che Nervesa della Battaglia è stata una delle tappe dell’itinerario “Alla scoperta dei borghi più suggestivi della Marca Trevigiana” che ci ha sorpreso di più, sia per il paesaggio, una distesa infinita di vigneti, che per le vicissitudini legate alla Grande Guerra. Già il nome evoca il legame di questo territorio con gli eventi bellici. Nervesa della Battaglia, infatti, venne rasa al suolo durante la Prima Guerra Mondiale quando, dopo la rotta di Caporetto, il fronte venne spostato lungo il Piave. Proprio in memoria di questi fatti deriva l’appellativo “Della Battaglia”.

A Nervesa della Battaglia, però, non abbiamo solo ripercorso le tracce della Grande Guerra, visitando il Sacrario Militare e il monumento dedicato a Francesco Baracca, famoso asso dell’aviazione italiana, ma siamo andate alla scoperta dei resti dell’antica abbazia di Sant’Eustachio fino a soddisfare il nostro palato con degustazioni di vino nelle migliori cantine. Impossibile non fermarsi alla singolare Osteria ai Pioppi, dove oltre a rifocillarci ci siamo divertite nel luna park ad impatto 0.. Proprio così, si tratta di un parco divertimento con giostre completamente azionate a mano!

Ecco allora cosa ti suggeriamo di vedere e quali esperienze devi assolutamente fare se ti trovi a Nervesa della Battaglia.

COSA NON PERDERE

I RESTI DELL’ABBAZIA DI SANT’EUSTACHIO

Il primo insediamento monastico risale al XI secolo ma la sua importanza crebbe soprattutto durante il dominio dei potenti Conti Collalto, quando divenne una rilevante abbazia, meta di pellegrinaggio, che ospitò personaggi illustri tra i quali Monsignor della Casa, famoso per aver scritto il primo libro sul galateo. Nel XVI secolo l’abbazia e l’ordine monastico vennero soppressi e da quel momento ebbe inizio il decadimento. L’edificio venne danneggiato durante i bombardamenti della Prima Guerra Mondiale.

Ad ogni modo, anche se ora sono visibili solo dei resti, questo posto ci ha affascinato molto, sarà per il panorama sulla campagna circostante, sarà per il silenzio rotto solo dai suoni della natura e di tanto in tanto da qualche trattore che lavora la terra.

Consigli utili: l’abbazia si raggiunge seguendo l’antico sentiero che parte dal piazzale della chiesa parrocchiale di San G.Battista.

abbazia-santeustachio-nervesa-della-battaglia

IL SACRARIO MILITARE

Questa massiccia torre di 25 metri bianca si staglia imponente nel cielo a ricordare le eroiche gesta dei soldati caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Per entrare è necessario superare l’enorme scalinata affiancata da alcuni pezzi di artiglieria. Anche da qui è possibile ammirare il panorama circostante ed in particolare il corso del fiume Piave, teatro di sanguinose battaglie durante la Grande Guerra.

Consigli utili: per raggiungere il Sacrario, segui le indicazioni dal centro del paese. Si trova in Via degli Eroi, 2 a Nervesa della Battaglia ed è visitabile dal martedì a sabato con i seguenti orari: 09.00 – 12.00 14.00 – 17.00. Giorni festivi aperto per visite e cerimonie. Lunedì chiuso.

sacrario-militare-nervesa-della-battaglia

COSA VEDERE

MONUMENTO DEDICATO A FRANCESCO BARACCA

Questo monumento sorge non lontano dal Sacrario militare ed è stato eretto in onore del famoso aviatore Francesco Baracca, nel luogo in cui venne abbattuto durante la Battaglia del Solstizio, il 19 Giugno 1918.
Consigli utili: per raggiungere il monumento segui le indicazioni dal centro del paese.

monumento-francesco-baracca-nervesa-della-battaglia

BARCA DA PONTE DELLA GRANDE GUERRA

Si tratta di un originale monumento in commemorazione della Grande Guerra: una barca da ponte, rinvenuta dagli abitanti di Nervesa della Battaglia, utilizzata dai soldati per attraversare il fiume Piave durante la Battaglia del Solstizio e la Battaglia finale. Nello scafo del barcone è ancora possibile vedere le perforazioni causate dalle granate e dai proiettili per cannoni.

Consigli utili: il monumento si trova in Via Lungo Piave a lato della carreggiata.

MUSEO BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO

Se vuoi rivivere le gesta eroiche e gli avvenimenti della Grande Guerra sicuramente una visita qui ne vale la pena. Il museo raccoglie reperti, cimeli, divise, materiale fotografico e documenti.

Consigli utili: si trova presso l’Ex casa del medico – Via Bombardieri del Re – Nervesa della Battaglia ed è aperto tutte le Domeniche 9-12 e 15-18, nei giorni feriali su richiesta.

COSA FARE

PASTO E SOSTA ALL’OSTERIA AI PIOPPI

Inutile dire che questa è una tappa obbligatoria sia per grandi che per piccini. Scopri com’è andata la nostra esperienza all’Osteria ai Pioppi.

AZIENDA AGRICOLA GIUSTI WINE

Immersa nei rigogliosi filari di vite, la sede principale di questa azienda agricola si trova in un piccolo borgo rurale di fine ‘800 che ricorda l’atmosfera della vita contadina dei primi anni del Novecento. Anche queste terre videro i combattimenti del Primo Conflitto Mondiale: le “ex Case Sigismondi” furono infatti l’immediata retrovia del fronte. Le diverse tenute, che comprendono anche due country house dov’è possibile soggiornare in ambienti pieni di fascino seguendo i ritmi della campagna, si stendono per 75 ettari sulle colline del Montello.

Ci teniamo a segnalare quest’azienda in quanto è impegnata nella sostenibilità delle lavorazioni e nella difesa della biodiversità. Presso la sede principale è presente uno spaccio aziendale ed è possibile accedere all’osservatorio, una torre d’acciaio dalla quale è possibile ammirare il paesaggio circostante.

Consigli utili: si può accedere all’osservatorio solo accompagnati dal personale dell’azienda. Contattare il numero 0422 720198. La sede principale si trova in via del Volante 4 a Nervesa della Battaglia e il punto vendita è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30.

azienda-agricola-giusti-wine-degustazioni-nervesa-della-battaglia

THERESIANER ANTICA BIRRERIA DI TRIESTE

Se sei un appassionato di birra sicuramente devi fare tappa alla Fabbrica di Birra Theresianer, birra prodotta seguendo scrupolosamente l’“Editto di Purezza” promulgato dal Duca Guglielmo IV di Baviera nel 1516, che sancisce l’obbligo di fabbricare la birra tedesca unicamente con malto d’orzo o di frumento, luppolo e acqua.

Consigli utili: indirizzo Via Foscarini, 52, Nervesa della Battaglia.

NEI DINTORNI

Dove mangiare | Osteria

10 €

Dove dormire | Agriturismo

75 €

Lascia un commento